mercoledì 9 dicembre 2015

Giapponese (lezione 62): Diventare


Abbiamo diversi modi per esprimere il verbo “diventare”, “divenire”, o anche “farsi”. 

  • Uso del verbo del verbo なる (forma corteseなります) significa diventare, ma in senso naturale senza alcuno sforzo particolare o intervento apposito per mutare lo stato di cose.

  • Uso del verbo する che ha sempre il significato di divenire, ma con qualche evento che ha causato il cambiamento.
  •          Uso della forma in tekei + verbo 来る (くる).
     
     
なる/なります

L’uso è abbastanza semplice. Per i nomi e per gli Na aggettivi basta aggiungere dopo di essi になります, mentre per gli I-aggettivi si aggiunge くなります. Oppure, detta in altro modo, si rendono gli aggettivi avverbi e si aggiunge なります. Spesso accoppiato a なります si trova il verbo だんだん che significa gradualmente. Da tenere presente che il verbo giapponese non è transitivo come quello italiano.
Vediamo lo schema sintattico, riferito al presente cortese:

Diventare+ Nome.                                     Nome+になります
E’ diventato notte.                                      夜になりました。
Diventiamo amici.                                      友達になりましょう。
Mio fratello è diventato un maestro.          兄は先生になりました。 
Takashi è diventato avvocato.                    たかしは弁護士(べんごし)になりました。 
Diventa piovoso.                                        雨になります。
Voglio diventare un medico.                      医 者に なりたい。
Michiko è diventata la moglie di Ichiro.  みちこさんはいちろの(おく)さんになりました。


Si usa anche per l’arrivo delle stagioni, ad esempio “è arrivato l’inverno” lo traduciamo con: 冬になりました。


Diventare + NaAggettivo.                        NaAggettivo+になります

Sono diventato sano ( sono guarito).          げんきになりました。
Gradualmente diventerai bravo.                  段々上手になるよ。
Diventò tranquillo.                                       静かになりました。


Diventare + I-Aggettivo.                          I-Aggettivo+くなります

Si fa freddo.                                                 寒くなります。
E’ diventato freddo.                                      寒くなりました。 
Il cane diventa grande.                                犬は大きくなる。 
La borsa è diventata leggera.                       (かばん)(かる)くなりました。
Tanaka sta crescendo.                                 田中ちゃんは大きくなっています。
Vediamo un esempio un po’ più articolato. Nello specifico riportiamo una frase di tipo causale in forma Tekei:

Scusa per il ritardo della risposta. 返事が遅くなってごめんなさい。

する/します

Se utilizziamo する/します, il senso cambia come abbiamo detto all’inizio, perché implica un cambiamento dovuto a qualche fatto che lo ha generato. Può anche essere tradotto  con “far diventare” o “rendere”.
Diventare+ Nome.                                        Nome+にします
Diventare + NaAggettivo.                            NaAggettivo+にします
Diventare + I-Aggettivo.                              I-Aggettivo+くします



Uso della forma in tekei + verbo 来る
Il verbo来る (pronuncia くる) è un verbo irregolare il cui significato è “venire”. Associato alla tekei può assumere il significato di diventare.

X diventa aggettivo.                                                 X+I-aggettivo Tekei +来る

Questo libro è diventato interessante.                   この本は面白くて来た。
 
Questa forma si può usare anche con la Tekei dei verbi, anche se in italiano è traducibile solo con un aggettivo:

X diventa aggettivo.                                                 X+Verbo Tekei +来る

Vediamo l’esempio seguente col verbo 晴れる ( pronunciaはれる) che significa “essere soleggiato”, “essere chiaro”:
Domani diventa chiaro.                                            明日は()れて来る。

martedì 1 dicembre 2015

Giapponese (lezione 61):Frasi concessive-- Sebbene, nonostante, anche se,--


"Benché non abbia studiato, farò l’esame."
"Anche se mi alleno tutti i giorni, non faccio progressi".

Consideriamo la frase: “Sebbene abbia studiato tanto, non ho passato l’esame”. La frase concessiva è “Sebbene abbia studiato veramente tanto” , mentre "non ho passato l’esame” è la frase reggente.

Vediamo come tradurre frasi di questo tipo in giapponese.

けれど /けれども

Mettere il verbo della proposizione concessiva in forma piana al presente o al passato seguito da けれど oppure けれども.

Sebbene Verbo1, Verbo2                                                     Verbo1けれども, Verbo2

Sebbene (lei) mangi molto, resta magra.                   たくさん食べるけれども痩せている。
Benché non abbia studiato, farò l’esame.                   勉強しなかったけれども試験を受けます。
Benché faccia freddo, vado fuori.                         寒いけれども外へ行きます。

/ なのに
Mettere il verbo della proposizione concessiva in forma piana al presente o al passato seguito da のに:

Sebbene Verbo1, Verbo2                                                     Verbo1のに, Verbo2

Sebbene abbia studiato tanto, non ho passato l’esame一生懸命勉強したのに、テストを落ちた。
C’erano molte persone sebbene fossero le due del mattino.  午前二時頃だったのに、たくさん人がいました。
Anche se mi esercito ogni giorno, non divento più magro. (まい)運動(うんどう)したのに全然痩(ぜんぜんや)せなかった。
Nonostante sia uno studente, lei non studia.             学⽣なのに、彼⼥は勉強しない。

In presenza di sostantivo o NA aggettivo senza verbo, su usa なのに:
Nonostante sia uno studente, lei non studia.             学⽣なのに、彼⼥は勉強しない。
Potremmo anche tradurre come frase avversativa col "ma":
Ci sono molte domande, ma non molte risposte. 質問(しつもん)はたくさんあるのに、回答(かいと)(すく)ない