martedì 21 maggio 2019

Giapponese lezione 123: Ma, comunque

Lo scopo di questa congiunzione è fare una avversazione od opposizione ad una frase, oggetto, azione etc. Esempi in italiano:
“Ho fame ma non mangio.”
“E’ antipatica ma bella.”
“Ieri sono andato al cinema ma il fim non mi è piaciuto.”

In giapponese la congiunzione “ma” si può tradurre in svariati modi. Vediamo quali sono e quando usarli in modo appropriato, anche se spesso la differenza tra le varie particelle usate genera confusione, in effetti si fa fatica ad avere le idee chiare, basat fare una ricerca sul web per vedere quanti pareri diversi ci sono. In questo articolo ho cercato di fare un riassunto delle differenze.

けど、けれど,  けれども 

Possono essere usati solamente come congiunzione tra due frasi.
Frase1 +Ma + frase2.                                               Frase1 +けど + frase2.


·       けど è privilegiato nel parlato comune informale e nel linguaggio scritto.
·       けれど è sempre informale, ma è usato quasi solamente nel linguaggio scritto.
·       La forma estesa けれども  è più cortese ed è usata in ugual modo nello scritto e nel parlato.

E’ piccolo, ma pesante.                                             これは小さいですけど、重い。
E’ caldo, ma buono.                                                  辛いけど、美味しい。
L’ho letto ma non l’ho capito.                                  読んだけど、分かりませんでした。

でも

Etimologicamente alcuni considerano でも composto dalle particlle  +, altri lo considerano alla stregua di  けれども.  Il suo uso principale è quello in una   frase a se stante, con でも all’inizio della stessa, ma deve essere sempre inserita in un contesto discorsivo. Il significato è “ma”, però pouò essere usato anche come “ anche se”: dipende sempre dal contesto!  La costruzione è la seguente:

Ma + frase.                                                   でも+ frase.

Ma non son ancora esperto.                          でもまた上手じゃありません。

Oppure può essere usata per congiungere due frasi. Anche in questo caso va messa all’inizio della frase avversativa e può essere seguita dalla virgola.
Frase 1+  ma +frase2                                   Frase 1+ でも+frase2

Ho 14 yen, ma non 15.                         拾四円持(じゅうよんえんも)っていますでも十五円(じゅうごえん)じゃありません。
Mi piace il giapponese ma odio il francese. 日本語が好きでも、フランス語はきらいです。

Si usa alla fine della frase, dopo il verbo, come congiunzione tra due frasi. Il suo uso da un senso di asserzione in chi parla, spesso è usato da persone in alta posizione oppure nel linguaggio scritto formale.

Questo libro è caro ma l’ho comprato.                     この本は高いですが、買いました。
Anche qui i tempo è ancora freddo, ma sto bene.    こちらもまだ寒いですが元気です。
Queste calze sono sottili ma robuste.                                   この靴下は薄ですが、丈夫です。
In Italia piove, ma c’è caldo.                                   イタリアでは雨が降っていますが、暑いです。
Di solito vado a piedi, qualche volte col bus.          大抵は歩いて行きますが、時々バスで行きます。
Qui il tempo è un po’ freddo ma  pulito.                              こちらは少し寒いですが晴れています。

然し 

(しか) parola formale che può essere usata  come apertura di una frase, ma ovviamente in questo caso va contestualizzato al discorso. Vediamo i seguenti esempi.
Ma non studio tanto.                                  (しか)(あま)勉強(べんきょう)をしません。
Ma ciò è molto difficile.                         しかし、それはとても難しいことです。
Ma ora la città dove vivo è Tokyo.               しかし、今住んでいるのは東京です。  
Ma lui era fortunato.                                     しかし彼は幸運だった。
Ma lui era anche eccitato.                             しかし彼はまた興奮していた。
Ma lui non conosceva ancora questa cosa.   しかし彼はそのことをまだ知らない。
Ma non sei qui.                                             しかし君はそこにいない。

Come in italiano, si può anche mettere nelle domande:
Ma perché? しかしなぜ。
Oppure può essere usata per separare due frasi come nei seguenti esempi.
L’inverno è freddo, ma mi piace.                 (ふゆ)(さむ)い、しかし(わたし)は好きだ。  
Voglio morire ma non posso.                          ()にたい、しかしできない。
 

Riassunto

Vediamo un esempio di discorso e come potremmo scriverlo usando le diverse traduzioni.

Questo film che tipo di film è?         この映画はどんな映画ですか。
Triste ma bello.                                
悲しい。でも、きれいです。
                                                           悲しいが、きれいだ。
                                                           悲しいけど、きれいです。

martedì 7 maggio 2019

Giapponese lezione 122: Elenco di azioni livello difficile


Ripercorriamo portando ad un livello superiore di comprensione, come costruire un elenco di azioni . Per prima cosa ricapitoliamo quanto appreso già nelle lezioni 20 e 33.

Congiunzione “e” そして tra due proposizioni:

Le frasi di uno stesso periodo possono essere unite da  そして. Di solito si usa per legare due o più azioni legate da un nesso logico o di causa effetto ( esempio “ho studiato e passato l’esame”).
Il sole viene e va.                                                      ()(のぼ)りそして(しず)む。

Elenco di azioni in successione temporale Tekei

Per elencare una serie di azioni eseguite in successione, si usa la forma in tekei, e l’ultimo verbo è coniugato in modo da esprimere il senso e il tempo della frase. Quindi ad esempio se le azioni sono state svolte nel passato, il verbo che chiuderà la catena sarà coniugato al passato.

Ho mangiato e sono tornato a casa.                          ()べて(かえ)りました。

Tra le diverse proposizioni si può mettere la congiunzione そして se le due azioni sono legate da causa effetto:
Ero sorpreso e sono diventato triste.                        (わたし)(おどろ)いてそして(かな)ししくなった。

Elenco di azioni in rigorosa successione temporale

Per rafforzare il fatto che le azioni sono eseguite in successione, si usa il verbo in forma tekei seguito da から oppure col verbo coniugato al passato in forma piana seguito da 後で o da 後は.
Dopo aver studiato guardo un film.                          勉強(べんきょう)してから、映画(えいが)()ます。

Elenco di azioni senza ordine preciso

Per un elenco di azioni non eseguite in successione, i verbi vanno coniugati in forma passato piana seguiti da . L’elenco termina col verbo する. Se c’è solo un verbo, si traduce anche con il senso di “a volte faccio…”.

A casa leggo, scrivo.                                     (いえ)()んだり()いたりする。

Elenco di azioni: prima di…

Vediamo come fare quando si vuole porre l’accento su una azione compiuta prima di un’altra, cioè una frase di esempio: “Prima di andare in Europa ho imparato il francese”. Separiamo un due frasi:
·       “Prima di andare in Europa”. Il verbo in questa parte della frase è subordinato e va in forma Jishokei ed è seguito da 前 ( Lettura まえ)o da前に( Lettura まえに): ユーロッパに()(まえ)

·       “ho imparato il francese”. Questa  parte della frase detta il tempo principale e va coniugata secondo il tempo: フランス()(なら)いました

Prima di Verbo1,Verbo2                              Verbo1 Jisho () Verbo2
Prima di andare in Europa ho imparato il francese. ユーロッパに()(まえ)、フランス()(なら)いました。

Dopo ciò, quindi, comunque それから

La congiunzione それからè usata per legare dei fatti abbastanza slegati tra di loro che avvengono in una determinata successione temporale. In questo il significato è analogo alla congiunzione そしてche però implica che la seconda cosa accade come effetto della prima o comuqnue presuppone un legame logico.  Ad esempio per tradurre la frase :”ho studiato e passato l’esame” si usa そして e non それから. Se invece voglio tradurre “Ho studiato e dopo ciò ho guardato la TV ”, si usa それから che lega due cose slegate tra loro, un mero elenco di azioni svolte in successione.

Ho studiato e dopo ciò ho guardato la TV.勉強(べんきょう)して、それからテレビを()ます。

Si può usare anche in una frase singola, che ovviamente va legata al contesto della discussione :

Dopo questo, dritto.                                      それからまっすぐ。
Quindi incontrerò un amico.                         それから友達に会います。
Dopo ciò, sono andato al ristorante.             それから、レストランに行きました。
Comunque stasera vado a vedere il concerto di un amico. それから今晩友達のコンセットを見に行きます。

Ci sono casi in cui si vuole mettere l’accento sull’ordine delle azioni, anche legate tra di loro, e allora usiamo comunque sia それから. Ad esempio in qeusto caso raccomandiamo fortemente con それからdi eseguire le azioni in questo ordine, non possiamo usare そして:
Prima dovresti studiare seriamente e dopo questo dare l’esame. まず、まじめに勉強(べんきょう)して、それから試験(しけん)()けなさい