venerdì 23 ottobre 2015

Giapponese (lezione 55): Supposizioni

Supposizione fondata らしい

Vediamo come si può esprimere una supposizione che abbia qualche fondamento cioè che sia sentita o vista da altri, letta sul giornale, nei libri, vista in TV o basata sulla nostra esperienza diretta. Inoltre, come visto nella lezione 39, possiamo usare questa costruzione per descrivere i sentimenti provati da altre persone. In questo caso, si usa la particella らしい, abbinata a verbi, aggettivi e sostantivi.

Per verbi che non siano copula si usa il verbo in forma piana (declinato a seconda del tempo) seguito da らしいです o solo da らしい se il contesto è informale. In questo caso siamo costretti a tradurre in italiano con una frase relativa: "mi sembra che…", " ho sentito che…", seguita dal congiuntivo o indicativo a seconda del caso. Per una supposizione negativa il verbo va coniugato negativamente in forma piana, e la copula resta uguale.

 Sembra che + Verbo.                                              Verbo Jisho+らしいです。

 Ho sentito che + Verbo.

Ho sentito dire che pioverà.                                       雨が降るらしい。

Sembra che piova.                                                     雨が降るらしい。

Ho sentito che Megumi si sposa l’anno prossimo.    めぐみちゃん、来年(らいねん)結婚(けっこん)するらしいよ。

Vediamo un esempio di supposizione al passato:

Ho sentito dire che Yamada è tornato a casa.          山田さんは帰ったらしいです。



In tutti gli altri casi parliamo di aggettivi e sostantivi posti in un predicato nominale:

·         I-aggettivo è scritto in forma completa seguito da らしい/らしいです  a seconda che si usi il tono informale/formale.

Sembra che sia+ I-Aggettivo.                     I-Aggettivo+らしいです。

·         Na-Aggettivo si scrive la radice dell’aggettivo seguito da らしい/らしいです  a seconda che si usi il tono informale/formale.

Sembra che sia+ Na-Aggettivo.                  Na-Aggettivo+らしいです。

·         Il sostantivo Si scrive il sostantivo è seguito da らしい/らしいです  a seconda che si usi il tono informale/formale.

Sembra che sia + nome.                              Nome +らしいです。

·         Questa costruzione (nome +らしい) può essere anche sostituita con il  nome + っぽい.

                 Sembra + nome.                          Nome +っぽいです。

Sembra che fuori sia freddo.          外は寒いらしい。

Sembra felice.                                                            嬉しいらしい。

Ho sentito che è difficile.                                               難しいらしい。

Sembra malato.                                                          彼は病気らしい。

Sembra giapponese.                                                   日本人らしい。

Sembra un uomo.                                                      男らしい。

Sembra una donna.                                                    女っぽい。

Supposizione fondata 2 ようだ/ようです

Altra formula per una supposizione fondata, tuttavia non molto usata nel parlato comune, è quasi una forma poetica. Si usa よう seguito dalla copula:

·         ようだ forma piana;

·         ようです forma cortese.

Per verbi che non siano copula si usa il verbo in forma piana (declinato a seconda del tempo) seguito da ようですo solo da ようだse il contesto è informale. In questo caso siamo costretti a tradurre in italiano con una frase relativa: "mi sembra che…", " ho sentito che…", seguita dal congiuntivo o indicativo a seconda del caso.  Per una supposizione negativa il verbo va coniugato negativamente in forma piana, e la copula resta uguale.                           

Sembra che + Verbo.                                   Verbo Jishoようです。        
              

In tutti gli altri casi parliamo di aggettivi e sostantivi posti in un predicato nominale:

·         L'aggettivo, di qualsiasi tipo sia, si scrive completo seguito da ようだ/ようです.

                 Sembra che sia + Aggettivo.                  Aggettivoようです。 

                                   

·          Il sostantivo si è seguito da のようです.

  Sembra che sia + X.                                   Xのようです。 



Sembra che piova.                                                     雨が降るようだ。

Sembra che faccia freddo.                                        寒いようだ。

Sembra tranquillo.                                                     静かなようだ。

Sembra un giapponese.                                              日本人のようだ。

Sembra felice.                                                            彼は嬉しいようです。

Questo problema sembra un po’ difficile.                 この問題はちょっと難しいようです。



Supposizione futura o per scarsa conoscenza だろう/でしょう



Vediamo come si può esprimere una supposizione riferita al futuro oppure al presente ma con scarsa conoscenza e quindi certezza della stessa. In italiano questo tipo di frasi è introdotto da “forse”, mentre in giapponese può esserci corrispondente たぶん, ma è un rafforzativo, in quanto il "forse" è già implicito nella frase, se così si può dire.



Per verbi che non siano copula il verbo stesso va in jisho-kei ed è seguito dalla forma volitiva だろう/でしょう della copula, vista nella lezione 17, coniugata secondo il tempo da dare alla frase.

·         だろうforma piana;

·         でしょうforma cortese.

Per una supposizione negativa il verbo va coniugato negativamente in forma piana, e la copula resta uguale.               

Forse +Verbo.                                                           Verbo Jisho+でしょう。

Forse non +Verbo.                                                   Verbo negativo+でしょう。                                                                    

In tutti gli altri casi parliamo di aggettivi e sostantivi posti in un predicato nominale:

·         I-Aggettivo, scritto in forma completa seguito dalla forma volitiva della copula coniugato secondo il tempo.

Forse è + Aggettivo.                                    Aggettivo+でしょう。

            Forse non è + Aggettivo.                             Aggettivo negativo+でしょう。                                    



·         Na-Aggettivo: Si scrive la radice dell’aggettivo seguito dalla forma volitiva della copula coniugato secondo il tempo.

 Forse è + Aggettivo.                                    Aggettivo+でしょう。                       

·         Sostantivo è seguito dalla forma volitiva della copula coniugato secondo il tempo.

Forse è X.                                                      Xでしょう。



Esempi.

Forse verrà.                                                                彼は来るだろう。

Forse non verrà.                                                         彼は来ないだろう。

Forse un giorno capirà.                                              いつか分かるでしょう。

Forse mio fratello maggiore non viene.                    お兄さんは来ないでしょう。

Forse è piccolo.                                                         小さいだろう。

Forse questo libro non è interessante.                       この本は面白くないでしょう。

Forse è tranquillo.                                                      静かだろう。

Forse è felice.                                                            かれはうれしいでしょう。

Forse è un giapponese.                                              日本人だろう。

Forse Honda è un maestro.                                        本田さんは先生でしょう。



Supposizione basata su ciò che si vede



Si usa そうseguito dalla copula です o だ. È una costruzione molto usata nel parlato comune ed è la stessa vista nella lezione 39, quando parlavo dei sentimenti provati da terze persone. Inoltre, denota qualcosa che può accadere molto presto o che è in atto. Può anche essere tradotta come accezione “Ho sentito dire che...” oppure può descrivere una impressione personale su qualcosa. La differenza tra i due casi sta nella enfasi e nel contesto, ma la costruzione è identica.



Per verbi che non siano copula si usa il verbo in Masu kei seguito da そう (forma piana) o da そうです (forma cortese). In questo caso siamo costretti a tradurre in italiano con una frase relativa: "mi sembra che…", " ho sentito che…", seguita dal congiuntivo o indicativo a seconda del caso.

                                   

Sembra che Verbo.                             Verbo Masu keiそうです。

                       

In tutti gli altri casi parliamo di aggettivi e sostantivi posti in un predicato nominale:



·         L'aggettivo, qualsiasi tipo sia, si scrive la radice dell’aggettivo seguito da そう (forma piana) o da そうです (forma cortese).

Sembra sia Aggettivo.                                 Aggettivo Radiceそうです。                               

·         Il sostantivo si scrive il seguito da そう (forma piana) o da そうです (forma cortese).

Sembra sia X.                                               Xだそうです。 

                                   

Ecco un po’ di esempi vari:



Sembra che piove.                                                                 雨が降りそうです。

Sembra che faccia freddo.                                                    寒そうです。

Sembra un giapponese.                                                          日本人そうです。

Lì sembra tranquillo.                                                             あそこは静かそうです。

È triste.                                                                                  彼は悲しそうだ。

Lì sembra tranquillo, vero?                                                   あそこは静かそうですね。

Mi sembra che quella macchina sia cara.                              あの車は高そうです。

Quel cachi sembra saporito.                                                  このケーキは美味しそうです。

Poiché mangio molto, mi sa che finirò per ingrassare.       たくさん食べるので太ってしまいそうです。

Ho sentito che l’esame di ingresso di quella università è difficile. あの大学の入学(にゅうがく)試験(しけん)は難しいそうです。

Sembra delizioso!                                                                  おいしそう!

Questa bicicletta sembra cara.                                               その自転車は高そう。



Infine, va specificato che l’aggettivo irregolare 良いsi comporta diversamente con そう:



よい+そう     diventa    よさそう

よくない+そう diventa よくなさそう.



Supposizione per scarsa conoscenza かもしれない



In questo caso, non si è a conoscenza dei fatti e si tira ad indovinare, con un grado di incertezza maggiore della costruzione con でしょう. Al posto di esso si usa かもしれない e al negativo かもしれません. Si può tradurre in italiano col condizionale.



VERBI:                     

Forse + verbo.                                                           Verbo Jisho+かもしれない。

Forse non + verbo.                                                   Verbo Jisho+かもしれません。



I- AGGETTIVI: l’aggettivo è scritto in forma completa:



Forse è Aggettivo.                                                    Aggettivo+かもしれない。



NA- AGGETTIVI: Si scrive la radice dell’aggettivo seguito da かもしれない.



Forse è Aggettivo.                                                    Aggettivo+かもしれない。



SOSTANTIVI:           



Forse è X.                                                                 Xかもしれない。



Ecco un po’ di esempi vari:



Potrebbe piovere domani.                                         明日は雨かもしれない。

Poiché è venerdì, potrei essere occupato.               金曜日ですから、忙しいかもしれない。

Potrebbe prendere la medaglia d’oro.                       かれは金メダルをとるかもしれない。

Potrebbe darsi che domani io vada a Kobe.              明日私はこべに行くかもしれない。

Nessun commento:

Posta un commento