Adblocker

venerdì 29 maggio 2020

Giapponese lezione 131 Dare enfasi alla frase con なんて

Abbiamo visto nella lezione 59 che la particella finale è utilizzata per dare enfasi alla frase, con la funzione del nostro punto esclamativo:

È la verità!!                                                               本当ですよ。

Fa davvero freddo!                                                    寒いですよ。

Suzuki, è un alieno, sai?                                            鈴木さんは宇宙人(うちゅうじん)ですよ。 

Per enfasi intendiamo sorpresa, oppure una cosa che stupisce o difficile da credere, sia con accezione positiva che negativa.

In questa lezione vediamo un altro metodo per dare enfasi, basta porre la frase tra le なんて o なんと e のだろう/のでしょう:

Frase con enfasi.                                                      なんて + Frase + のだろ

                                                                                   なんと  + Frase + のでしょう

Come ormai sappiamo, だろう è per la forma piana, mentre でしょう per la forma cortese.

Vediamo qualche esempio.

Quanto è azzurro il mare!                                          なんて海は青いのだろう。

Quanto è lontano il Giappone!                                  なんと日本は遠いのでしょう。

domenica 17 maggio 2020

Giapponese lezione 130 Dare un consiglio: Faresti meglio a...

Tra i vari modi con cui si possono elargire consigli, in questa lezione vediamo il caso che in italiano possiamo tradurre con "faresti meglio a fare/non fare qualcosa". La costruzione prevede l'azione che consigliamo di fare in forma piana, seguita poi da ほうが良いです o da ほうが良い per la forma piana. Letteralmente non ha molto senso tradurre questa costruzione, ma sappiamo che ほう (kanji 方) indica "direzione" e 良い è l'aggettivo che significa buono in senso generico. Ricordiamo inoltre che 良い ha due letture: いい e よい e possono essere usate entrambe.

Faresti meglio a + Verbo.                                       Verbo jishokei+ほうが良いです

Ovviamente al posto del verbo potremmo avere una frase secondaria, non solo un semplice verbo, ad esempio anziché "faresti meglio ad andare", avremmo "faresti meglio ad andare a scuola". In frasi di questo tipo, la negazione si trova nella frase secondaria sia in italiano: "Faresti meglio a non andare" che in giapponese:

Faresti meglio a non + Verbo.                                  Verbo naikei+ほうが良いです

La parte finale della frase "ほうが良い " rimane sempre "positiva" perché sto consigliando cosa è buono, infatti è presente l'aggettivo 良い. Ricordiamo che per naikei si intende il Presente in Forma Piana Negativa (lezione 17).

Se invece vogliamo infierire tipo "te l'avevo detto!" avremmo bisogno di declinare al passato questa costruzione e per farlo, dobbiamo portare al passato 良い che diventa quindi 良かった.

Avresti fatto meglio a + Verbo.                                          Verbo jishokei+ほうが良かったです

Avresti fatto meglio a non + Verbo.                        Verbo naikei+ほうが良かったです

Da notare che per tradurre questa frase dal passato giapponese potremmo anche con il congiuntivo: "Sarebbe stato meglio se + congiuntivo". Ne vedremo qualcuna negli esempi.

Vediamo alcuni esempi.

Faresti meglio ad andare.                                                      行くほうがよいです。

Faresti meglio a non andare.                                                 行かないほうがよいです。

Avresti fatto meglio ad andare.                                             行くほうがよかったです。

Sarebbe stato meglio se tu non fossi andato.                        行かないほうがよかったです。

Sarebbe meglio se tu studiassi inglese ogni giorno.   毎日英語(まいにちえいご)勉強(べんきょう)するほうがいいです。

Prima di andare a letto è meglio non usare lo smartphone.  ()(まえ)に、スマホ(すまほ)使(つか)わない(ほう)がいい

Da notare che se mettessimo al passato il tempo nella frase secondaria avrebbe lo STESSO significato, perché il tempo lo comanda la frase principale ほうが良いです:

Faresti meglio ad andare.                                                      行ったほうがよいです。

Avresti fatto meglio ad andare.                                             行ったほうがよかったです。

Se sei stanco è meglio andare a letto presto.                       (つか)れたら、(はや)()たほうがいいです。

È meglio bere molta acqua nei giorni caldi.                     (あつ)()には、(みず)をたくさん()んだ(ほう)がいい。

È meglio lavarsi i denti dopo il pasto.                         (はん)(あと)で、()(みが)いた(ほう)がいいです。

È meglio mangiare non solo carne, ma anche qualche vegetale. (にく)だけじゃなくて、野菜(やさい)()べたほうがいいですよ。

È meglio se lavori velocemente.                                           仕事(しごと)(はや)(すす)めたほうがいい。

martedì 25 febbraio 2020

Giapponese lezione 129: Dovrebbe+verbo

In questa lezione ci ricolleghiamo alle supposizioni viste nella lezione 59. Introduco questa costruzione, usata per qualcosa che dovrebbe accadere, un fatto legato a qualcosa che fa parte delle aspettative, per quello di solito è tradotta col verbo dovere al condizionale: " dovrebbe...". La costruzione prevede il verbo in jisho-kei, l’aggettivo od il sostantivo seguito da:
·         はず per forma piana;
·         はずです per la forma cortese.
Per verbi che non siano copula si usa il verbo in Masu kei seguito da はず (forma piana) o da はずです (forma cortese).
Dovrebbe +Verbo.                                                   Verbo jisho+はずです。

In tutti gli altri casi parliamo di aggettivi e sostantivi posti in un predicato nominale:

·         L'aggettivo, qualsiasi tipo sia, si scrive la radice dell’aggettivo seguito da はず (forma piana) o da はずです (forma cortese).
Dovrebbe essere + Aggettivo.                                 Aggettivo + はずです。                            
·         Il sostantivo si scrive il seguito da はず (forma piana) o da はずです (forma cortese).
Dovrebbe essere + X.                                                           X + はずです。
                                   
Ecco un po’ di esempi vari:

Dovrebbe essere servito del sakè.                     お酒が出るはずです。
Tanaka dovrebbe venire domani.                              田中さんは明日来るはずです。
Questa torta dovrebbe essere buona.                         このケーキは美味しいはずえす。
Quella dovrebbe essere la machina di Tanaka.         あれは田中さんの車はずです。
Si suppone che sia bianco.                                          白いはず。